Il fascino eterno della Cascata. Corot e la sua veduta

Terni, palazzo Montani Leoni, corso C. Tacito 49

22 maggio-28 giugno 2015 ogni venerdì, sabato e domenica con orario 11-13/ 17-20

Sarà aperta al pubblico il prossimo 22 maggio, al piano nobile di palazzo Montani Leoni, la mostra Il fascino eterno della Cascata. Corot e la sua veduta organizzata dalla Fondazione Carit in collaborazione con la BNL Gruppo BNP Paribas.

La Cascata delle Marmore ha da sempre suscitato un grande fascino per i viaggiatori, i poeti e i pittori, che percorrendo gli itinerari lungo la via Flaminia, ne hanno ammirato il paesaggio incantato, il fragore delle acque e l’armonia dei colori, trovando l’ispirazione per molti capolavori artistici e opere letterarie.

Grazie alla BNL è stato possibile portare a Terni per la prima volta il celebre dipinto di Jean Baptiste Camille Corot (Parigi 1796-1875), La Cascata delle Marmore a Terni.

È un onore per la comunità locale e non solo avere la possibilità di ammirare un’opera così importante realizzata da uno dei protagonisti della storia dell’arte europea, esposta in molte prestigiose mostre tenutesi in musei, gallerie d’arte e palazzi storici di Parigi, Londra, New York, Ferrara, Brescia, Karlsruhe-Germania, e da ultimo nel 2013 al Thyssen Bornemisza di Madrid.

La concessione di questo prestito ha offerto l’occasione per ideare e organizzare una rassegna in cui, insieme all’opera di Corot, sono esposti altri dipinti raffiguranti la Cascata delle Marmore facenti parte della Raccolta d’arte della Fondazione. La celebre veduta realizzata probabilmente da P. Peter Ross nella seconda metà del XVII secolo durante il suo soggiorno a villa Graziani presso Papigno, la bella veduta animata attribuita alla cerchia di Claude Joseph Vernet, due Cascate assegnate ad anonimi pittori della fine del XVII secolo e i dipinti di Carlo Bossoli (1856), Giambattista Bassi (1820) e Amerigo Bartoli (1966).

Si è così cercato di presentare un’ampia panoramica della produzione artistica legata allo spettacolare scenario naturalistico della Cascata prima e dopo il Grand Tour in Umbria.

Fedele al suo ruolo, la Fondazione Carit continua a promuovere l’arte in tutte le sue forme, provvedendo al contempo alle esigenze sociali del territorio in cui interviene.

Scarica l'invito

Archivio

Pagine

ALTRE NOTIZIE

19 Dicembre 2018

Un bando per l'attribuzione di premi in favore di diplomati e laureati

La Ternana Opera Educatrice bandisce un concorso per il conferimento di premi per incentivare, animare e stimolare i giovani nati e residenti nei Comuni di Acquasparta, Alviano,...

03 Dicembre 2018

Presenze artistiche in Umbria: i capolavori tra il ʼ300 e il ʼ500

Celebrare la presenza nell’Umbria meridionale di artisti di spicco che, a servizio di importanti committenti dell’epoca, hanno lavorato nel solco tracciato dai grandi autori, pa...

05 Ottobre 2018

Sabato 6 ottobre la Fondazione apre al pubblico le porte della sua storica sede

Sabato 6 ottobre 2018 dalle ore 10.00 alle ore 19.00, in occasione dell’iniziativa promossa dall’ABI Associazione Bancaria Italiana, in collaborazione con l’ACRI, la Fondazione ...

26 Aprile 2018

Tra Macchiaioli e Belle Époque
20 aprile-17 giugno 2018

È stata inaugurata lo scorso 19 aprile, alla presenza delle autorità cittadine, dei rappresentanti delle Fondazioni bancarie, degli istituti di credito e dei Comuni di Livorno e...

25 Gennaio 2018

Un incontro formativo sui nuovi bandi

Vi informiamo che, il giorno 30 maggio 2018 alle ore 10,00 presso la sede della Fondazione, si terrà un incontro formativo sul Bando 5/2018 Welfare di comunità, sulla Call- R...

17 Ottobre 2017

La Fondazione Carit pubblica i risultati del Bando Madrelingua

Il Consiglio di Amministrazione della Fondazione Carit ha approvato, nella seduta dello scorso 16 ottobre, un finanziamento di oltre 123.000 Euro a sostegno di progetti per “Let...

  • Associazioni di Fondazioni e di Casse di Risparmio
  • Plenaristi